Dove si produce

Linee guida disciplinare prodotto di montagna: allevamento

gli allevamenti dei produttori di latte destinato ad essere trasformato in formaggio atto a divenire 'Parmigiano Reggiano prodotto di montagna' sono ubicati all'interno delle zone di montagna.

Linee guida disciplinare prodotto di montagna: foraggi

nell’alimentazione delle bovine da latte destinato ad essere trasformato in formaggio atto a divenire 'Parmigiano Reggiano prodotto di montagna', i foraggi utilizzati devono provenire essenzialmente dalle zone di montagna.

Perché il territorio è importante?

Il castello di Sarzano e Casina - Appennino Reggiano

Latte, caglio e natura: il nostro Parmigiano Reggiano ha il gusto dell’Appennino!

La Latteria Sociale San Giorgio di Cortogno è situata nel cuore dell’Appennino Reggiano lungo la valle del Tassobbio nel Comune di Casina; Territorio Matildico, a pochi Km da Canossa e dal Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Qui la terra coltivabile è poca ed è dura da lavorare, i campi ripidi rendono la vita difficile anche ai mezzi più potenti. I nostri contadini devono inoltre prestare molta più attenzione, anche solo un po’ di rugiada mattutina può essere insidiosa rendendo l’erba scivolosa come una lastra di ghiaccio.

Però è proprio grazie a queste terre incontaminate lontane dall’inquinamento cittadino, dove le mucche respirano aria fresca, bevono acqua pulita e mangiano foraggi genuini ricchi di sostanze nutrienti che si perfeziona il prodotto di montagna.

Infatti il Parmigiano Reggiano non’è tutto uguale! L’assenza di conservanti e altri correttori chimici lasciano al latte e alle mani del casaro il compito di definirne il gusto che proprio come un buon vino, racconta i sapori delle sue terre e dei suoi foraggi.

Queste differenze sono evidenti in ogni caratteristica del prodotto, tant’è che esiste una vera propria guida alla degustazione stilata dai “sommelier” del Parmigiano Reggiano che ci spiegano come non solo il gusto, ma anche vista, udito, olfatto e tatto cambino da forma a forma.

Assieme alle indiscusse qualità nutrienti, questa diversità del Parmigiano Reggiano è un punto fondamentale che lo differenzia da altri formaggi perché nel loro piccolo ogni caseificio crea il proprio prodotto artigianale “di nicchia” seguendo ancora una tradizione vecchia di nove secoli. Tradizione che il Consorzio di tutela si impegna a far rispettare e la creazione del marchio “Prodotto di montagna” ne è la prova, perché le nuove norme che i produttori scelgono di intraprendere sono in linea con il passato, quando appunto il formaggio veniva creato non solo con il latte locale, ma anche con mucche e foraggi “nostrani”. Per questi motivi il dove si produce è importante!